Credito da locazione solo per alcuni

Credito da locazione solo per alcuni

Da ultimo il Decreto Ristori-bis ha esteso gli ulteriori 3 mesi del credito da locazione ai nuovi soggetti che hanno subito limitazioni/chiusure poiché con sede in zona rossa. Il credito d'imposta locazioni, introdotto dall'art. 28 D.L. 34/2020 (senza considerare l'antesignano Credito negozi e botteghe del Decreto Cura Italia) ha subito numerose modifiche con i successivi “decreti Covid” in termini di percentuali da applicare e di mesi da considerare. Vediamo quindi, ad oggi, dopo gli ultimi…

Risoluzioni consensuali e procedura per licenziamento collettivo

Risoluzioni consensuali e procedura per licenziamento collettivo

Ai fini dell’obbligatorietà dell’esperimento della procedura, fra i 5 “licenziamenti” devono conteggiarsi anche le eventuali risoluzioni consensuali indotte. La costante giurisprudenza della Corte di Cassazione aveva escluso che, ai fini del raggiungimento del numero minimo di 5 licenziamenti necessari per integrale l'ipotesi di licenziamento collettivo, potessero includersi altre differenti ipotesi risoluzione del rapporto di lavoro, quali le dimissioni ovvero le risoluzioni incentivate, ancorché riferibili all'iniziativa del datore di lavoro. In questo senso inequivoca, ad esempio,…

Attenzione al massimale contributivo Inps

Attenzione al massimale contributivo Inps

La mancata o l’errata applicazione del massimale sono errori frequenti. La contribuzione versata in eccesso non avrà alcun impatto sulla pensione del lavoratore o il lavoratore potrebbe essere penalizzato per mancanti versamenti pensionistici. La L. 335/1995 “Riforma Dini”, che segna il passaggio dal sistema retributivo al sistema contributivo, ha introdotto l'applicazione del massimale; il massimale contributivo identifica l'importo della retribuzione lorda oltre cui non è più dovuta la contribuzione previdenziale. Il massimale contributivo per l'anno…

No ammortizzatori sociali … si esonero!

No ammortizzatori sociali … si esonero!

Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per le aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione. Erano attese da qualche mese le istruzioni Inps (ma soprattutto si attendeva il positivo parere della Commissione Europea) per poter consentire alle aziende, che non hanno richiesto trattamenti di cassa integrazione riconosciuti secondo la disciplina posta in relazione all’emergenza epidemiologica, di poter usufruire di un esonero dal versamento dei contributi previdenziali. Come già chiarito con la circolare Inps n….

Secondi acconti: tra proroghe, metodi, zone e passaggi

Secondi acconti: tra proroghe, metodi, zone e passaggi

Il tema quest’anno è particolarmente delicato a seguito della numerosa pubblicazione di norme emergenziale. Prossima scadenza fiscale per la stragrande maggioranza dei contribuenti: secondi acconti delle imposte sui redditi e dell'Irap al 30.11.2020. Su questa scadenza è già intervenuto il Decreto Agosto (D.L. 104/2020) che, all'art. 98, ha disposto la proroga dal 30.11.2020 al 30.04.2021, ma solo per i soggetti che esercitano attività per le quali sono approvati gli ISA e dichiarano ricavi o compensi…

La legge 104 e i suoi abusi

La legge 104 e i suoi abusi

Ancora una pronuncia della Cassazione sul corretto utilizzo dei permessi per assistere un familiare disabile. La L. 5.02.1992, n. 104 attribuisce ai lavoratori dipendenti che devono assistere dei familiari affetti da grave handicap, 3 giorni di permesso al mese da fruire per intero o frazionati in ore. Le condizioni fondamentali per il godimento di tale beneficio è che il disabile non sia ricoverato in una struttura specializzata e che l'assistenza sia sistematica e adeguata, non…

Covid-19, poteri di controllo per la tutela di salute e sicurezza

Covid-19, poteri di controllo per la tutela di salute e sicurezza

Diritti e doveri del datore di lavoro in relazione all’impiego di strumenti a distanza e agli accertamenti sullo stato di malattia dei lavoratori. L'emergenza legata alla diffusione del SARS-COV2 con l'esteso ricorso allo smart working, per i datori di lavoro ha fatto emergere con urgenza il tema del controllo dell'attività dei dipendenti, in contrasto con l'essenza stessa dello strumento che per funzionare necessita di fiducia reciproca e responsabilizzazione. Diventa quindi essenziale raccordare la normativa ordinaria…

Il rebus dell’esonero alternativo agli ammortizzatori sociali

Il rebus dell’esonero alternativo agli ammortizzatori sociali

Nonostante siano state fornite ulteriori istruzioni dell’Inps, rimangono ancora molti interrogativi sui requisiti d’accesso e il computo della misura. Finalmente sono disponibili le istruzioni per l'accesso all'esonero dal versamento dei contributi previdenziali in favore delle aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione, come previsto dall'art. 3 D.L. 104/2020. L'Inps ha infatti pubblicato il messaggio 13.11.2020, n. 4254, che fa seguito alla circolare 18.09.2020, n. 105. L'istanza di attribuzione del codice autorizzazione “2Q” dovrà essere…

IO Lavoro, meglio tardi che mai

IO Lavoro, meglio tardi che mai

Al via le istanze per l’agevolazione contributiva destinata a favorire l’assunzione disoccupati. Dopo quasi 10 mesi di attesa è stata finalmente emanata la circolare Inps 26.10.2020, n. 124, che ha fornito le indicazioni e le istruzioni per la gestione degli adempimenti previdenziali connessi all'esonero contributivo denominato “IO Lavoro”. La misura è contenuta nel decreto direttoriale 11.02.2020, n. 52: per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate a partire dal 1.01.2020 e fino al 31.12.2020, è disponibile…

<div>Detraibilità (o meno) dell’Iva erroneamente addebitata</div>

Detraibilità (o meno) dell’Iva erroneamente addebitata

Operazioni esenti, non imponibili o fuori campo, alla luce della recente pronuncia della Cassazione (sentenza 3.11.2020 n. 24289). L'art. 6, c. 6 D.Lgs. 471/1997 prevede 2 cose: 1) chi porta illegittimamente in detrazione l'imposta assolta, dovuta o addebitatagli in via di rivalsa, è soggetto a una sanzione amministrativa pari al 90% dell'importo detratto; 2) in caso di applicazione dell'imposta in misura superiore a quella effettiva, erroneamente assolta dal cedente o prestatore, il cessionario o committente…