L’esercizio della vigilanza di datore di lavoro, dirigenti e preposti

L’esercizio della vigilanza di datore di lavoro, dirigenti e preposti

Essenziale è definire il perimetro degli obblighi e la ripartizione delle responsabilità tra le diverse figure, per individuare il garante della sicurezza in colui che gestisce concretamente il rischio. La legislazione in materia di prevenzione obbliga il datore di lavoro a valutare tutti i rischi dell'attività, individuare le necessarie misure di tutela e garantirne l'applicazione all'interno dell'organizzazione. In strutture caratterizzate da gerarchie e processi complessi, di conseguenza, si rende necessario ricorrere a figure “ausiliarie” o…

Schemi fissi per i bilanci del Terzo settore

Schemi fissi per i bilanci del Terzo settore

La scelta del rendiconto per cassa sarà subordinata al superamento della soglia di 220.000 Euro di ricavi nell’esercizio precedente. Sebbene se ne parli ormai dal 2016 e siano passati ben 5 governi, sembrerebbe in dirittura d'arrivo il decreto di attuazione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore. In attesa del suo arrivo, si può già prendere in esame la composizione e struttura del bilancio che questi enti saranno chiamati a redigere, qualora dovessero superare la…

I dubbi sulla determinazione del valore degli interventi trainati

I dubbi sulla determinazione del valore degli interventi trainati

Il Decreto Rilancio dispone che la detrazione si applica nei limiti di spesa previsti dalla legislazione vigente, ma l’interpretazione ministeriale suggerisce una diversa soluzione. Le regole per l'applicazione della detrazione del 110%, come è noto, prevedono che in presenza di uno o più interventi trainanti si può ottenere il medesimo beneficio anche per i lavori trainati (art. 119, c. 2 D.L. 34/2020). In sintesi, gli interventi trainanti nell'ambito del risparmio energetico sono i seguenti 3:…

Regole più stringenti per l’esternalizzazione dell’attività lavorativa

Regole più stringenti per l’esternalizzazione dell’attività lavorativa

Dal 15.09.2020 nuove difficoltà a causa dell’estensione della diffida accertativa nei confronti dei soggetti che utilizzano le prestazioni di lavoro e che sono, quindi, considerati solidalmente responsabili dei crediti accertati. L'art. 12-bis L. 11.09.2020, n. 120, di conversione con modifiche del D.L. 16.07.2020, n. 76, c.d. decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 14.09.2020, n. 228, modifica il testo del D.Lgs. 124/2004, sia nell'art. 12 (diffida accertativa per crediti patrimoniali) sia sostituendo in toto l'art. 14…

Superbonus 110% complicato e con tanta burocrazia

Superbonus 110% complicato e con tanta burocrazia

Dall’analisi delle varie disposizioni e dai documenti di prassi emerge una situazione ancora non totalmente fluida con tanta documentazione da predisporre, soprattutto di natura tecnica, ma anche asseverazioni, visto di conformità e comunicazioni. Si rende necessaria, innanzitutto, la predisposizione di tutta una serie di documentazione di natura tecnica, sulla base dei diversi interventi (attestazione di prestazione energetica, iniziale e finale, autorizzazioni, comunicazioni, visure, schede tecniche e quant'altro), dopo aver accertato di essere in possesso di…

Le spese di ristrutturazione degli studi professionali

Le spese di ristrutturazione degli studi professionali

Possibile applicare l’art. 54, c. 2 del Tuir, così che siano deducibili i costi incrementativi dell’immobile nel limite del 5%, anche se non si è titolari di diritti reali sul bene. La Corte di Cassazione, con l'ordinanza 13.03.2020 n. 7226, ha chiarito che le spese di ristrutturazione degli studi professionali, nel caso in cui l'immobile non sia di proprietà, non sono integralmente deducibili nell'anno, ma soltanto nel limite del 5% del costo complessivo di tutti…

Visto di conformità per il superbonus 110%

Visto di conformità per il superbonus 110%

Ai nastri di partenza il cavallo di battaglia per la ripresa dell’economia italiana nell’era del Covid-19. L’apposita polizza assicurativa a carico dei professionisti, il cessionario che acquista in buona fede il credito non spettante e altri casi pratici. Con il Decreto Rilancio, il Governo italiano punta tutto sui benefici inerenti al superbonus del 110%. A differenza delle altre agevolazioni riguardanti sempre la ristrutturazione edilizia o l'efficientamento energetico, il superbonus prevede un'aliquota di detrazione più elevata,…

Isopensione

Quota 100, opzione donna, anticipo pensionistico per le attività usuranti, Ape, Rita. Ed ora l’isopensione. Tra gli strumenti previsti per uscire prima dal mondo del lavoro – con un sostegno economico – c’è anche questa formula, introdotta dalla famigerata riforma Fornero e spesso incentivata dalle aziende. Che cosa è l’isopensione? L’isopensione, o assegno di esodo, è la misura economica che consente di andare a riposo fino a 7 anni prima di aver maturato il diritto…

Assicurazione: contratto base

Il contratto base è un modello standard di polizza che dovrebbe aiutare i consumatori a scegliere la polizza e a risparmiare. Ora, chi è in procinto di assicurare la propria auto, ma anche lo scooter e la moto, potrá consultare il contratto base. Si tratta di un modello standard di polizza, che conterrà le clausole minime per adempiere all’obbligo assicurativo di legge. Ma anche eventuali altre condizioni aggiuntive che personalizzano la copertura in base alle…

Proteggiamo i nostri dati personali

Per dato personale si intende qualsiasi informazione relativa ad una persona fisica identificata o, in qualche modo, identificabile. Tipologie di dati Possiamo distinguere 3 tipologie di dati personali: 1) i dati comuni, come il nome, il sesso, la data e il luogo di nascita, l’indirizzo e il codice fiscale; 2) i dati sensibili, idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, l’orientamento sessuale, le opinioni politiche o l’adesione a partiti e sindacati, le convinzioni religiose o…