Esonero contratto di rioccupazione


L’Inps fornisce istruzioni operative per l’agevolazione a sostegno delle assunzioni di lavoratori disoccupati.
L'Inps, con messaggio 9.09.2021, n. 3050, ha comunicato il rilascio del modulo di richiesta dell'esonero contributivo per le assunzioni effettuate con contratto di rioccupazione. Era già stata pubblicata in merito la circolare 2.08.2021, n. 115; con il nuovo messaggio si affronta invece la parte operativa per l'accesso delle aziende.

A decorrere dal 15.09.2021, all'interno dell'applicazione “Portale delle Agevolazioni” presente sul sito dell'Inps, è disponibile il modulo di istanza online “RIOC, volto alla richiesta del beneficio.
Per essere autorizzato alla fruizione dell'agevolazione, il datore di lavoro interessato dovrà inoltrare all'Inps, avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza online “RIOC”, una domanda di ammissione all'esonero. In seguito alla richiesta, l'Inps effettuerà le verifiche del caso, rilasciando l'eventuale autorizzazione.

Per i rapporti di lavoro a tempo parziale, la retribuzione lorda media mensile da indicare dovrà essere quella rapportata al tempo pieno; saranno poi le procedure telematiche a parametrare l'importo di esonero spettante alla percentuale oraria indicata. Nelle ipotesi di variazione in aumento della percentuale oraria di lavoro nel corso del rapporto lavorativo, il beneficio fruibile non potrà superare il tetto già autorizzato da principio. In caso invece di riduzione d'orario, l'incentivo dovrà essere riparametrato dal datore di lavoro.
L'accantonamento delle risorse viene effettuato in base all'aliquota contributiva datoriale dichiarata nella richiesta telematica.

A seguito di tale procedimento il soggetto interessato potrà fruire dell'importo spettante, tramite quote mensili. La fruizione partirà dal mese di assunzione ed è prevista per massimo 6 mensilità, ferma restando la permanenza del rapporto di lavoro. La fruizione del beneficio potrà avvenire mediante conguaglio nelle denunce contributive e nei limiti della contribuzione esonerabile.
Si precisa che l'agevolazione rientra tra gli aiuti di Stato.
L'Inps evidenzia che i controlli volti ad accertare l'effettiva sussistenza dei presupposti di legge per la fruizione dell'incentivo verranno effettuati anche a seguito dell'autorizzazione al godimento dell'agevolazione.

Si rammenta, infine, che l'assunzione è subordinata alla definizione, con il consenso del lavoratore, di un progetto individuale di inserimento, finalizzato a garantire l'adeguamento delle competenze professionali del lavoratore stesso al nuovo contesto lavorativo.

Continua a leggere: attiva 3 notizie gratuite, le riceverai via e-mail


Oppure Abbonati e ricevi tutte le notizie di Ratio QuotidianoAbbonati